Intorno al lavoro degli altri   Disparition*   RSS
Un progetto di Matteo Antonaci e Chiara Pirri


*Disparition - Progetto di Pathosformel in collaborazione con WorkOfOthers e Centrale Fies dedicato al percorso artistico della compagnia.

Come ricordi LA PRIMA PERIFERIA? scrivilo su http://www.pathosformel.org

La prima periferia - Pathosformel

Tre corpi monocromi privati di ogni fisionomia o espressione facciale, tre modelli anatomici che hanno abdicato a ogni impulso e si abbandonano ad essere modellati dall’esterno.
Le mie braccia ne accompagnano ora i movimenti, scolpendone continuamente i gesti; le mie dita guidano le sue nel tentativo di sfiorarsi il collo; il mio busto insiste lievemente contro il suo, per disegnare un’espressione nella sua semplice inclinazione.
È un corpo quasi inerme, che – come un parassita – si nutre impassibile dei miei movimenti.

Leonardo Da Vinci

Proviamo a collezionare dei gesti, in una collezione in cui inevitabilmente ogni gesto riflette minimamente parte dell’intimità di colui a cui apparteneva: è come chiedere ad ognuno di distaccarsi da un gesto, sacrificarlo all’anonimato ma destinarlo al tempo stesso ad una relazione intima con i suoi simili inclusi nella stessa collezione. Solo allora, infatti, i gesti affiancati cominceranno a dialogare tra loro, svelando all’esterno il titolo in continuo cambiamento di questa nuova collezione.
È un’arca di Noè delle azioni perdute e dei gesti che non facciamo più, all’interno della quale i gesti stessi si accoppino facendo nascere un intimo dialogo, fino a creare quasi una narrazione. Una collezione il cui senso nasca ogni istante in maniera differente, poiché gli oggetti instabili di questa collezione non potranno far altro che far slittare continuamente – nel movimento del corpo – un senso attribuibile unicamente dall’esterno.

Pathosformel - La collezione_Workshop

Pathosformel - Laboratorio

«È strano: La nostra comprensione d’un gesto vorremmo spiegarla traducendo il gesto in
parole, e la comprensione di certe parole vorremmo spiegarla traducendola in un gesto.
(Così, quando vogliamo cercare dove, propriamente, abbia sede il comprendere siamo
sballottati qua e là.)./ E nel frattempo spiegheremo le parole ricorrendo a un gesto, e un
gesto ricorrendo a parole»

Wittgenstein

Takeshi Kitano

Rodin
Pathosformel - La prima periferia

"For everyday robots getting old,
When our lips are cold.
Looking like standing stones,
Out there on our own."

— Damon Albon - Every Day Robots
Gormley

"Non penso che il manichino (o la figura di cera) possa sostituire l’attore vivo, come avrebbero voluto Kleist e Craig, sarebbe troppo facile e ingenuo. Cerco di definire i motivi e la destinazione di questa insolita entità, apparsa d’un tratto nei miei pensieri o nelle mie idee. La sua apparizione coincide con la mia sempre più profonda convinzione che la vita non può essere espressa nell’arte che attraverso la mancanza della vita, attraverso il ricorso alla morte, attraverso le apparenze, il vuoto e l’assenza di comunicazione"

— Tadeusz Kantor